La Dilatazione – Torsione Dello Stomaco

dilatazione

La dilatazione torsione dello stomaco è un disordine improvviso, drammatico e spesso fatale nel cane. Si tratta di una rapida distensione dell’organo da parte di cibo, fluidi o aria che influisce sulla motilità e lo svuotamento dello stomaco. Ciò porta ad un’abnorme dilatazione gastrica e può rapidamente progredire verso la torsione (rotazione dello stomaco lungo il suo asse maggiore). In seguito a ciò la parete gastrica può diventare sofferente (necrosi ischemica) e può esitare persino nella perforazione dello stomaco. Si possono innescare inoltre altre complicazioni che possono portare a gravi disturbi di circolo, fino allo shock cardio-circolatorio, e della coagulazione, fino al decesso. Un’altra comune conseguenza è la torsione della milza.

Risultano più comunemente colpiti i cani di taglia grande-gigante ed anziani, anche se la condizione è potenzialmente in grado di interessare animali di qualsiasi età. Il più importante fattore di rischio è la conformazione corporea e, da questo punto di vista, un torace stretto e profondo (es. Boxer, Dobermann, Alano) è associato ad un aumento delle probabilità di insorgenza della condizione. Anche se molti studi hanno attribuito la responsabilità alla dieta (ad es., ingestione di alimenti secchi a base di cereali), non è stata dimostrata alcuna chiara associazione.

Altri potenziali fattori incriminati..

Altri potenziali fattori incriminati sono rappresentati da: consumo di pasti singoli e voluminosi, sovralimentazione, crocchette di piccole dimensioni, alimentazione da ciotole sollevate, esercizio fisico subito dopo il pasto, anestesia, aerofagia e patologie gastroenteriche.
Di solito i proprietari si accorgono di un’improvvisa comparsa di gonfiore addominale, dolore, ipersalivazione e riferiscono che il proprio cane “cerca di vomitare, ma non ci riesce”, ovvero ha dei conati di vomito improduttivi.
La torsione gastrica è sempre un’emergenza! Se il vostro cane dovesse manifestare questi sintomi rivolgetevi subito al vostro Medico Veterinario di fiducia.

Il trattamento..

Il trattamento consiste nella stabilizzazione di emergenza e decompressione dello stomaco (l’ideale è ricorrere all’intubazione dello stomaco). Non appena le condizioni dell’animale sono stabili (l’ideale è entro le prime 3-6 ore) va eseguita la chirurgia correttiva (gastropessi).
I fattori di rischio per la dilatazione/torsione dello stomaco non sono chiari. Si ritiene comunque utile rispettare alcune misure dietetiche:

  •  I cani a rischio dovrebbero essere alimentati con più pasti di dimensioni ridotte e non con un singolo pasto al giorno.
  •  Non utilizzare ciotole poste in posizione sopraelevata, dato che questo sembra essere un fattore di rischio per la dilatazione/torsione dello stomaco.
  •  Non si deve ignorare l’igiene del cibo e dell’alimentazione. Le ciotole devono essere pulite regolarmente e gli alimenti non devono essere conservati per periodi troppo lunghi,        specialmente quando sono mescolati con acqua. Studi clinici dimostrano un aumento della fermentazione microbica nello stomaco dei cani colpiti, con accumulo di prodotti di    fermentazione batterica.
  • Alimentare il cane il più regolarmente possibile, perché questa costanza condiziona le funzioni secretorie e digerenti del tratto gastroenterico.
    È necessario evitare gli stress dopo l’assunzione del cibo, perché possono avere un effetto negativo sulla secrezione gastrica (evitare l’esercizio fisico dopo il pasto).
    Offrire crocchette di grandi dimensioni, che contribuiscono a prevenire l’aerofagia. Quest’ultima aumenta il rischio di dilatazione/torsione dello stomaco.
  • E’ importante sapere che il modo più sicuro di prevenire la torsione dello stomaco è sottoporre il proprio cane, anche in giovane età, a un intervento chirurgico che consiste nel “fissare” lo stomaco (gastropessi preventiva), di modo da impedire movimenti di rotazione su se stesso e quindi la torsione. Generalmente questo intervento è raccomandato in cani appartenenti a quelle razze che, per conformazione corporea, sono tipicamente colpite da questa patologia. Nel caso in cui il proprietario lo richiedesse e le condizioni del cane lo permettono questo intervento può essere associato ad altri interventi di routine, come ad esempio la sterilizzazione, in modo da non sottoporre l’animale a due sessioni anestesiologiche.

La dilatazione/torsione gastrica è una malattia severa che può mettere velocemente in pericolo la vita del cane. Se il tuo cane rientra nei soggetti a rischio, consulta il tuo veterinario di fiducia per farti spiegare accuratamente come aiutare il tuo amico a quattro zampe.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com